Sotto le civette volano i versi

 

Il 27 settembre 2008 si è tenuto il Premio Poesia Scrivere 2008, nella splendida cornice della Casina delle Civette, l'originale palazzina facente parte dei Musei di Villa Torlonia, a Roma. 

In questo volume sono pubblicate le opere che hanno partecipato al Premio Poesia Scrivere 2008, organizzato dalla "Associazione Culturale Club Scrivere" e dal sito di poesie "Scrivere" (www.scrivere.info).

La giuria che ha selezionato e scelto le poesie era composta da Elisabetta Randazzo, Nicoletta Sereggi, Giuseppe Mincuzzi e Laura Giglioni.

 

Per acquisti, contattami in privato nella sezione "Contatti" di questo sito.


Che cos'è la felicità

 

Fateci ringraziare tutti gli autori che hanno condiviso con noi questo spazio con grande entusiasmo e spirito di condivisione: lavorare con lo stesso obiettivo è come camminare nella stessa direzione, mano nella mano.

 

Che cos'è la felicità? Questa è la domanda intorno alla quale ruota tutta la riflessione poetica degli autori che animano questa antologia. Ogni autore presente in questa raccolta di poesie, infatti, ha voluto esternare, con eleganza, il frutto di una particolare ricerca interiore volta alla scoperta di singolari emozioni e sensibilità proprie dell'eterno moto dell'animo umano. Questo libro potremmo immaginarlo così: come una latente e intima unione di voci che all'unisono sussurrano attimi indelebili della propria Felicità.

 

(Casa Editrice Kimerik)

 

Per acquisti, contattami in privato nella sezione "Contatti" di questo sito.


Poeti italiani 2014

 

Abbiamo sentito il battito del tempo, del nostro tempo esatto. L'attimo che viviamo è fatto di parole che, a volte (raramente), si trasformano in emozioni. Noi scrutatori attenti dei nostri tempi abbiamo raccolto queste espressioni e le abbiamo inserite qui, in questo libro, splendido e struggente.

 

Panta rei, tutto scorre, veloce, in questa nostra epoca di viaggi e di reti, ma non l'arte. Questa abbiamo ricercato, raccolto, cullato, e che ora vorremmo condividere con voi: questo libro è fatto di parole ed è cementato dalla capacità artistica dei poeti selezionati. E allora grazie a tutti coloro che ci hanno permesso di dar vita a questo scrigno prezioso di parole, le quali sono in realtà stati d'animo, istinti, fuochi interiori che prendono forma sulla carta. "La letteratura non è altro che un sogno guidato", diceva Jorge Luis Borges quindi, ancora grazie, per averci affidato i vostri sogni.

 

(Casa Editrice Kimerik)

 

 

Per acquisti, contattami in privato nella sezione "Contatti" di questo sito.


Vento a Tindari

 

Tindari, un luogo svelato. Memoria ancestrale di uno spazio indefinito. Eterea e terrena. Astratta e viscerale. Tindari è un teatro antico che rivive a ogni sguardo. L'incavo che conduce lo sguardo fino all'abisso del mare è come una nenia dolce e antica. Qui si celebra, ogni anno, un calendario straordinario di eventi e di incontri culturali, con artisti che hanno dato tanto a questa terra, anche perché chi giunge a Tindari tanto raccoglie. Prima di tutto emozioni, e poi ritornano i ricordi di un luogo che mai dimentica la sua storia. Tindari è luogo, ma anche sintesi di momenti diversi. Tindari è mare con precipizi visivi sfuggenti e straordinari, un mare turchese e panorami incantati. Eppure, è anche terra, con la sabbia di Marinello e incavi di dune, e avvolgenti curve che addolciscono il promontorio. La miscellanea di terra, mare e cielo è la sintesi di questo spazio e lo rappresenta, perché qui troviamo culture secolari, greche e romane che si armonizzano con la tradizione cristiana. Qui posò lo sguardo Quasimodo. La sua lirica, Vento a Tindari, raccoglie un popolo muto che sembra assistere silente e attento a questa perenne narrazione, "Tindari, mite ti so fra larghi colli pensile sull'acque dell'isole dolci del Dio...". Poteva, una casa editrice di Patti, non omaggiare questo arcano simbolo culturale? Il Concorso "Vento a Tindari" mi rende felice, mi fa sentire realizzato, perché so dentro di me che sto facendo qualcosa di naturalmente giusto: sto assegnando nomi e ruoli a storie che devono essere ricordate per la funzione vitale che hanno svolto e che continuano a svolgere. Ogni poesia, qui rappresentata, è unica e speciale e, tale misura poetica, rende questa antologia bella e mistica come il cielo di Tindari.

 

(Casa Editrice Kimerik)

 

 

Per acquisti, contattami in privato nella sezione "Contatti" di questo sito.


Scrivi col cuore

 

In questo libro trovano identità e spazio vitale numerosi autori. Diversi tra di loro per formazione e provenienza, eppure siamo riusciti a trovare un filo sottile che lega i margini di ogni componimento. C'è una dimensione sottesa in questo libro che fa di questi autori una comunità di sognatori e ideatori di emozioni. Chi legge crederà che io intenda nell'amore l'architrave che regge il libro. Non è così. E se è vero che il titolo "Scrivi col cuore" rimanda a questo, l'amalgama che traccia la trama di questo percorso editoriale la si trova tra questi autori. Mi riferisco, cioè, alla partecipazione attiva nella stessa antologia. Tutti gli autori hanno dimostrato che è possibile lavorare assieme e scommettere in una nuova idea di editoria fatta di collaborazioni e di "plurali che si incontrano". In un mondo che si rinchiude, ecco che persone diverse si slanciano verso un obiettivo comune: scrivere assieme di cose dell'anima, partecipare con entusiasmo. Sostenere il progetto di questa casa editrice. Vi ringraziamo tutti. Tutti gli autori presenti nell'antologia sono stati selezionati e pubblicati per meriti letterari. Vi lascio allora a parole scritte col cuore perché, direbbe Sergio Bambarén, "Se ascoltiamo la saggezza del cuore il tempo infallibile ci farà incontrare il nostro destino".

 

(Casa editrice Kimerik)

 

 

Per acquisti, contattami in privato nella sezione "Contatti" di questo sito.